La Scuola di sci che fabbrica reputazione online

Con i suoi 56 maestri registrati ed attivi su eKoodo la scuola di sci Sauze D’Oulx genera ben 44 koodos in una sola stagione ed inonda i social con il passaparola dei suoi allievi soddisfatti.

Koodos

Ci siamo incuriositi e li abbiamo contattati per scoprire di più sul loro conto, ecco cosa abbiamo scoperto!

DSC_2487

Quali sono le origini della scuola?

Difficile definire una scuola di sci come la nostra, composta da maestri e maestre tra i 19 e i 65 anni con altezze che variano tra i 150 e i 210 cm, pesi corporei che si aggirano tra i 47 kg al quintale e mezzo, interessi che spaziano dalle partite a scala quaranta allo studio della vita di Balzac, insomma, un posto dove è impossibile non trovare l’insegnante su misura. Ecco la storia…
La Sauze d’Oulx Project nasce nel 1990 quasi per scherzo. Viene fondata da otto, allora giovani e pimpanti, maestri di sci e, quasi per magia la cosa funziona, forse anche perchè nel suo interno vi sono due istruttori di snowboard, quattro allenatori e un gran quantitativo di entusiasmo .

DSC_2339
Subito indirizzata verso l’insegnamento ai più piccoli e agli snowboarder diventa, poco per volta, anche un punto dove incontrarsi dopo aver passato la giornata sulla neve.
Sempre grazie allo zampino della fortuna e forse anche perchè i maestri nella scuola di sci si sentono a casa, l’organico si amplia, moltissimi giovani vi entrano con un notevole bagaglio di conoscienze nuove, entusiasmo e simpatia.
Sempre più monelli vengono a sciare con noi, nascono così la Formula Club, i Corsi Weekend il Multi Sport ( mezza giornata trascorsa sugli sci e l’altra mezza sullo snowboard), il corso in settimana per i bimbi residenti seguiti in breve tempo da un Corso per Aspiranti Maestri che trasforma i ragazzini che hanno cominciato a sciare con noi in nostri collaboratori maestri.

DSC_2474
Ad oggi la scuola sci Sauze d’Oulx Project è composta da 57 maestri che lavorano con passione ed energia esattamente come 26 anni fa.

Quali sono i vostri punti di forza?

Il nostro principale punto di forza sono sicuramente i BAMBINI e tutto ciò che ruota intorno a loro. E’ proprio dal loro mondo e dalle loro esigenze che nascono le caratteristiche della Sauze Project: entusiasmo, fantasia, originalità, gioco, organizzazione, amicizia, esperienza, sensibilità, elasticità, sorriso, pazienza e soprattutto SICUREZZA.

Ski activities in Abetone Val di Luce ski area. BMW Sciabile Project for Dynamo Camp
Ski activities in Abetone Val di Luce ski area. BMW Sciabile Project for Dynamo Camp

La nostra scuola porta a sciare centinaia di bambini e con un pelino di presunzione ci sentiamo di dire che siamo davvero ben organizzati soprattutto per quanto riguarda i corsi collettivi. Abbiamo infatti creato uno staff di maestri che si occupa esclusivamente della partenza dei bimbi e della loro riconsegna, oltre che della gestione di tutti quegli imprevisti che possono accadere (ritardi ai punti di ritrovo, problemi con gli skipass e attrezzatura ecc).
Avendone così tanti da gestire siamo anche molto attenti al numero di bambini presenti nel gruppo. Il maestro raramente si troverà a dover gestire più di 8 allievi e gli viene richiesta la massima attenzione e professionalità per quanto riguarda il loro affidamento ad adulti per poter prendere la seggiovia.

Il secondo punto di forza è l’OFFERTA. Con la Sauze Project puoi infatti richiedere:
– ore private di sci e snowboard
– corsi collettivi di sci e snowboard
– corsi collettivi per adulti
– lezioni di freeride e freestyle con attrezzature adeguate
– gite organizzate con gli sci d’alpinismo o ciaspole
Agonismo (all’interno della scuola vi è infatti lo Sci Club Sportinia, un club che punta a migliorare la tecnica tramite l’impronta agonistica e a far in modo che i ragazzi possano diventare un giorno degli atleti o maestri di sci)
SciAbile (progetto che  offre la possibilità di far sciare persone con qualsiasi tipo di disabilità in maniera completamente GRATUITA).

DSC_1870

Il terzo punto di forza sono le ore non trascorse sulle neve. La nostra scuola di sci è infatti molto attiva oltre l’orario di chiusura degli impianti. Sono moltissime infatti le feste e le manifestazioni organizzate per far divertire i bambini non solo con gli scarponi ai piedi. Nutellate, pizzate, feste, maghi, giocolieri, pupazzi di neve, musica, giochi e sorprese sono infatti all’ordine del giorno nella nostra scuola.

DSC_2638

Cosa rende davvero unica la scuola?

Sicuramente non ci riteniamo unici  ma possiamo dire di essere speciali, speciali come tutti quei ragazzi che partecipano al PROGETTO SCIABILE, fiore all’occhiello della nostra scuola.
Questo ambizioso progetto, iniziato nel 2003 grazie al supporto di BMW Italia, si pone l’obiettivo di permettere a persone con varie tipologie di disabilità di avvicinarsi allo sci e allo snowboard in maniera completamente gratuita.

DSC_3406
Il progetto mette a disposizione dei partecipanti i supporti necessari che variano a seconda del tipo di disabilità. I maestri che partecipano al progetto si sono specializzati in questa particolare forma di insegnamento con una passione e una dedizione ammirevole.

Ski activities in Abetone Val di Luce ski area. BMW Sciabile Project for Dynamo Camp
Ski activities in Abetone Val di Luce ski area. BMW Sciabile Project for Dynamo Camp

Quattro dei nostri maestri sono anche formatori per l’insegnamento ai disabili presso il Formont, istituzione che fa capo al Collegio maestri del Piemonte, per formare i maestri di sci e di snowboard di domani.
In questi anni sono oltre 800 gli allievi, provenienti dall’Italia e dall’estero che hanno partecipato ai nostri corsi e oltre7600 le ore di lezione svolte dai maestri. Nella stagione 2014-2015 sono state effettuate circa 800 ore di lezione a fronte di richieste per oltre 1300 ore.
La “Sport Project SciAbileOnlus” nasce per supportare il progetto SciAbile per garantire un nuovo afflusso di fondi che verrà utilizzato per sviluppare e migliorare ulteriormente il “progetto sciabile”,  permettendo ad un  numero sempre maggiore di persone disabili di partecipare. Continuando a fornire questo importante servizio, che migliora la qualità della vita dei ragazzi e che gli offre un nuovo stimolo per rimettersi in gioco, in modo gratuito (maestri, noleggio attrezzature, trasporti ecc.).  Investendo sulla formazione dei maestri e sulle nuove tecnologie e attrezzature che sono in continua evoluzione.
La Onlus ci aiuta a convogliare e racchiudere in un’ unica associazione tutto il lavoro fin qui svolto dalla Scuola sci Sauze d’Oulx Project ed  dallo Sci Club Sportinia, semplificando e snellendo così tutta la complessa attività del “progetto sciabile” e rendendone più facile la gestione, consentendo a tutti coloro che credono nel progetto di sostenerlo in modo semplice e chiaro,  usufruendo delle agevolazioni fiscali previste per le donazioni alle organizzazioni non lucrative.

Come hai conosciuto Ekoodo e cos’hai pensato all’inizio.

Abbiamo conosciuto Ekoodo tramite una mail arrivata all’indirizzo della scuola di sci. Ci siamo incuriositi e abbiamo deciso di approfondire il discorso. Combinazione stavamo rifacendo a nuovo il sito della scuola e quindi abbiamo subito pensato che potesse essere una buona occasione e un’ottima “vetrina” per mostrare il nostro staff e la nostra scuola sui social.

Picture1

Cosa significa adesso Ekoodo per la scuola?

Rappresenta un modo veloce, moderno e al passo con i tempi per farsi pubblicità e far conoscere il nostro staff a chi per la prima volta si interfaccia con la Sauze Project. Ma soprattutto un’occasione per chi ci conosce già di esprimere liberamente che cosa pensa di noi e del proprio maestro.

Picture2

Come fate a raccogliere tutti questi bellissimi koodos?

Come prima stagione invernale con Ekoodo ci siamo affidati ai bigliettini da visita e alla condivisione sul sito della scuola e su Facebook. I maestri hanno utilizzato i bigliettini forniti da eKoodo per proporre la recensione ai clienti a fine lezione. La segreteria invece ne consegnava di altri creati da noi e incorporati al biglietto promemoria delle ore prenotate.

DSC_0860
Forse la parte più difficile è stata ed è quella di convincere tutti i maestri, soprattutto quelli un po’ più “vecchiotti”. Abbiamo quindi utilizzato la competizione per fare in modo di ricevere il primo eKoodo piuttosto convinti che in un ambiente sportivo avrebbe potuto funzionare. E così è stato. Ricevuti i primi eKoodo li abbiamo subito ricondivisi sulla nostra pagina Facebook e poi abbiamo informato tutti i maestri, tramite la nostra chat whatsapp, che qualche collega era salito sul podio dei primi 3, vincendo un aperitivo! Dopo di che i più vanitosi si sono fatti avanti e come si sa..una cosa tira l’altra e in pochi giorni siamo arrivati ad una ventina di commenti.

Cosa diresti ad una scuola di sci che non usa eKoodo oggi?

Sicuramente è un metodo pubblicitario con molto potenziale. Se ben sfruttato e seguito può dare una grossa visibilità alla scuola senza troppo sforzo. Sono infatti proprio i nostri clienti che, con piacere, esprimono un giudizio sui maestri e magari pubblicano foto che sicuramente, oltre ad essere una buona pubblicità, rappresentano un ricordo e un’emozione vissuta sulla neve.

Maurizio La Cava
Maurizio La Cava
CMO & Co-founder at eKoodo
Marketing Manager & Imprenditore digitale - Co-Fondatore di eKoodo.com. Appassionato di Vela, Kitesurf, Diving, Crossfit e balli latini

Published by

Maurizio La Cava

Marketing Manager & Imprenditore digitale - Co-Fondatore di eKoodo.com. Appassionato di Vela, Kitesurf, Diving, Crossfit e balli latini